BLOG

INFEZIONI VIRALI : contrastarle rinforzando il sistema immunitario

15 Gennaio 2021 | di Elisa Giubileo

i mondi di carta - Elisa Giubileo
CHE COS’E’ IL “COVID 19” ?
COME PREVENIRE ED AFFRONTARE L’INFEZIONE?
ESISTONO SOSTANZE NATURALI CHE POSSANO INTERFERIRE con l’infezione VIRALE?
La trasmissione dell’infezione avviene principalmente con le goccioline di saliva. E’ importante rispettare la distanza tra le persone, indossare la mascherina ed utilizzare disinfettanti idonei.
Per difendersi dal virus non sono sufficienti soltanto “scudi esterni”: è opportuno aumentare le nostre difese anche dall’interno. In che modo allora?
Per rafforzare il sistema immunitario si può ricorrere all’assunzione di integratori a base di piante medicinali.
Molte sono le piante i cui principi attivi possiedono proprietà immunostimolanti. Tra le piu’ note ricordiamo Echinacea, Astragalo e quelle i cui frutti sono fonte di vitamina C naturale, come Rosa Canina, Acerola..
Un valore aggiunto oggi, deriva dagli studi che hanno riscontrato una vera e propria attivita’ antivirale in alcune piante medicinali ricche dei principi attivi “ Bioflavonoidi” . Tra queste la QUERCETINA, il cui assorbimento e’ potenziato dalla vitamina C . La Quercetina e’ presente nella frutta, verdura in piccole quantita’ ma in misura significativa nella pianta “Sophora japonica”.
Il meccanismo d’azione di questo principio attivo sembra correlato alla capacita’ di “bloccare” l’ingresso devirus nella cellula sana. Cio’ e’ dovuto al legame con una specifica proteina presente sulla cellula (il recettore ACE2 ),che funge da “ serratura” per l’ingresso del virus . Inoltre a livello intracellulare interferisce col processo di replicazione del virus.
Un’altra sostanza oggi largamente studiata per l’attivita’ antivirale e’ la LATTOFERRINA: una glicoproteina
( della famiglia delle transferrine) presente principalmente nel latte materno e nel colostro . E’ inoltre prodotta dai neutrofili (cellule del sistema immunitario), dalle ghiandole salivari e lacrimali. L’azione antivirale e’ da ricondursi alla proprieta’ di legarsi al ferro ,impedendo cosi’ ai microrganismi patogeni di poterlo utilizzare per la loro replicazione.
In questo modo la carica virale nell’organismo viene ridotta e, secondo alcuni studiosi anche i sintomi della malattia vengono attenuati.
L’associazione di Quercetina e Lattoferrina hanno un’azione sinergica.
COME e QUANDO utilizzare integratori a base di queste sostanze?
Il consiglio e’ di scegliere in base alla situazione del momento:
– i composti di Rosa Canina con Echinacea ed Astragalo, a cicli continui in autunno e inverno e nei periodi di forte morbilita’ (presenza di numerosi casi di malattia ) ;
-quelli contenenti Lattoferrina Quercetina , quando si ha forte possibilita’ di essere in contatto con il virus, o
in aggiunta alle opportune terapia in caso di malattia conclamata.
A cura della dott.ssa Elisa Giubileo
Farmacista clinico e specialista in scienze dell’alimentazione
NOTE BIBLIOGRAFICHE:
-Structural stability of SARS-CoV-2 3CLpro and identification of quercetin as an inhibitor by experimental screening,Olga Abian,
David Ortega-Alarcon, Ana Jimenez-Alesanco, Laura Ceballos-Laita, Sonia Vega, Hugh T. Reyburn, Bruno Rizzuti, Adrian Velazquez-
Campoy; International Journal of Biological Macromolecules, 164: 1693-1703, 2020
-Ohnishi E,Bannai H (1993) Quercetin potentiates TNF-induced antiviral activity. Antiviral Res 22(4):327-331
-Vrijsen R,Everaert L.Boeye’ A (1988)Antiviral activity of flavones end potentiaton by ascorbate
-ChenF,Jiang Jet al(2004) In vitro susceptibility of 10 clinical isolates of SARS coronavirus to selected antiviral compounds. J.Clin Virol
31 (1):69-75

PATROCINI

sponsor tecnici