BLOG

Ciao a tutti, sono Wendy…

26 Febbraio 2021 | di Martina Volta

i mondi di carta - Martina Volta

Ciao a tutti, sono Wendy, una coniglietta di 5 anni. Vivo con la mia mamma umana Martina a Crema e sono la protagonista di questo secondo appuntamento della rubrica dedicata agli animali.

Sono un coniglio “ariete nano”, una varietà ottenuta negli anni ’60 del Novecento mediante l’incrocio dei conigli ariete di razza francese con dei conigli nani olandesi. La mia caratteristica principali sono le lunghe orecchie cadenti ai lati della testa.

Oltre ad essere molto graziosi, siamo intelligenti e capiamo velocemente ciò che possiamo fare e cosa no (poi sta a noi decidere se farlo o meno…).

Ad esempio, mi piace moltissimo rosicchiare il tavolo e divano. So che non posso farlo perché Martina mi sgrida e io scappo a nascondermi, ma appena mi prende in braccio le do un bacino e si dimentica dei danni che faccio.

Ho imparato anche a farle capire quando ho fame. Prendo la ciottola vuota e la lancio finché non corre a riempirmela. Se il volume della televisione è troppo alto per i miei gusti inizio a battere le mie zampe posteriori sul pavimento e lei lo abbassa. Infine, se voglio le coccole le salto in braccio, faccio le fusa come i gatti e non mi muovo più.

Spesso noi conigli siamo soggetti a pregiudizi, tant’è che veniamo nominati come sinonimo negativo di poco coraggioso e codardo. In realtà siamo ben consapevoli di essere facilmente cacciabili e le nostre uniche armi di difesa sono la velocità e i riflessi sviluppati e quindi è normale che per sopravvivere ad un pericolo dobbiamo darci alla fuga. Sfido chiunque tra voi umani a non comportarvi come facciamo noi in natura!

Negli ultimi anni siamo diventati il terzo animale domestico per eccellenza ma molte persone ci sottovalutano; siamo piccoli, carini e dolci e gli umani credono di poterci prendere e tenerci chiusi in gabbia come se fossimo dei peluches.

Non lasciatevi ingannare da questo fatto; abbiamo bisogno di cure e attenzioni e non siamo giocattoli per bambini.

Questo, purtroppo, è uno dei primi motivi di abbandono. Sì, esiste anche il randagismo dei conigli. Dato che siamo animali sociali, tendiamo ad aggregarci in colonie, ai margini della città o nei parchi centrali dove troviamo da mangiare e terra morbida per scavare tane.

Per fronteggiare questa situazione sono nate associazioni specifiche. Tra le più attive ci sono «La voce del coniglio» e «AAE conigli» che offrono anche un sistema di adozioni presso famiglie private o a distanza.

La mia speranza è che dopo questa presentazione vi fermiate a riflettere e che molti di voi che non l’hanno ancora fatto valutino un “cambio di prospettiva”.

Sono convinta che basterebbe uno dei miei baci per farvi cambiare idea.

Ecco WENDY!!!! Clicca qui per vederla in tutto il suo splendore!

 

 

 

 

 

PATROCINI

sponsor tecnici