Programma Edizione 2021

Edizione 2020

Angelo Cattaneo

La peculiarità di Angelo Cattaneo, è di aver creato un metodo ad approccio integrato basato sull’ascolto attivo e sulla percezione del corpo e di tutto quello che ci comunica.
Angelo Cattaneo è l’ideatore del metodo Joy Trainer®, che ha come scopo di trasformare i limiti, le resistenze e le paure e di valorizzare le capacità e i talenti di ciascun individuo. Angelo si occupa da oltre un decennio di integrare l’allenamento fisico a quello emozionale. Sostiene adolescenti e sportivi professionisti nello sviluppo dei propri talenti e nel raggiungimento dei loro obiettivi nello sport e nella vita. È formatore, Professional Counselor accreditato FAIP (Federazione delle Associazioni Italiane di Psicoterapia), diplomato I.S.E.F., Leader certificato di Yoga della Risata e Acqualaughter, III grado di The Radiance Thecnique®, operatore PET (Provocative Energye Technique) esperto in tecniche energetiche di libertà emotiva, specializzato sullo scioglimento di traumi e shock emotivi.
Autore del libro “18 ore e 54 minuti: messaggio dal cuore e riflessioni per vivere con consapevolezza”.
i mondi di carta | Angelo Cattaneo

Fotogallery edizione 2020

Sfoglia la gallery e guarda le immagini più belle dell’ottava edizione

i mondi di carta | Fotogallery edizione 2020

Corridoi dei chiostri – Teatro San Domenico

Giambi Taveri – Parrucchiere

Giambi Taveri

Inizia la sua avventura nel mondo dell’acconciatura nel lontano 1974, poi da lì il suo interesse si sposta anche nel fantastico mondo tricologico (benessere cute e capelli ) .
Quindi dal 1982 comincia il percorso di formazione partecipando a corsi e tavole rotonde con medici specialisti in dermatologia e tricologia , comincia a prendere dimestichezza utilizzando le prime microcamere consentendogli così di valutare al meglio le problematiche cutanee dei clienti .
Nel 1999 diventa formatore nel gruppo “Diadema” con accademia nel cuore di Milano, dove – oltre che occuparsi di corso stilistici e servizi fotografici – ha il compito di preparare corsi di formazione di bellezza cute e capelli. (Amore e rispetto cute e capelli)
Collaborando con aziende di prodotti ha la fortuna di conoscere colleghi di tutta Italia facendo giornate di consulenza tricologica cute e capello nei loro negozi, utilizzando macchinari molto all’avanguardia (innovativi ) come la microcamera con ottiche molto speciali e infine con “stymula” che ci aiuta moltissimo nei trattamenti cutanei.

i mondi di carta | Giambi Taveri – Parrucchiere

Silvia Mecca

Grief Counselor e Formatrice, Counselor Umanistico Transpersonale a pratica Psicodinamica® (FAIP), Trainer di Psicodinamica MetodoISPA®, esperta qualificata in Mindfulness e Tecniche di Meditazione secondo l’insegnamento diretto del Ven. Maestro Thich Nhat Hanh, Facilitatrice Olistica®, Operatrice di EFT (Emotional Freedom Technique) e di PET (Provocative Energy Technique), Operatrice di Pratica Metamorfica, Trainer di Yoga della Risata, III Grado di The Radiance Technique® Real Reiki.
Ha studiato in Italia e all’estero la facilitazione dell’elaborazione del lutto, per sostenere attraverso l’ascolto
empatico e le tecniche energetiche la possibilità di riaprirsi pienamente alla vita dopo una separazione o
una perdita e per scegliere di attivare un cambiamento nella propria vita.
Crede profondamente nel potere terapeutico della risata e che si possa coltivare la gioia nella propria vita a
partire dal momento presente.
i mondi di carta | Silvia Mecca

Trattoria Via Vai

Luigi Ottoni

Nato ad Ascoli Piceno, frequenta l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica «Silvio D’Amico» di Roma, allievo di Orazio Costa e Luca Ronconi. Si diploma con un saggio sull’«Albergo dei poveri» di Maxim Gorkij sotto la direzione di Andrea Camilleri. Alterna l’attività di attore e di regista in compagnie primarie e per dodici stagioni al Piccolo Teatro di Milano partecipando come interprete della «Tempesta» di Shakespeare per la regia di Giorgio Strehler alla tournée mondiale del 1983/84. Nel 1982 è invitato in Spagna alla Escuela Municipal de Teatro di Saragozza come docente di Commedia dell’Arte, incarico che ricopre per tre anni. È proprio dal linguaggio delle maschere che sviluppa una personale ricerca sull’espressione che trasferisce alle lettura interpretativa di testi letterari e teatrali.

i mondi di carta | Luigi Ottoni

Piazza Duomo

Domenica 11 Ottobre 2020

Colazione all’italiana

Degustazione di caffè e brioche, la classica colazione degli Italiani al bar.
A cura di Annalista Andreini Food Blogger e della Torrefazione Stramoka di Treviglio.
Prenotazione obbligatoria a info@imondidicarta.it
Ingresso: 5,00 euro

i mondi di carta | Colazione all’italiana

Carlo Selmi

CARLO SELMI milanese, medico e ricercatore, è docente di Medicina Interna presso Humanitas University e responsabile di Reumatologia e Immunologia Clinica dell’IRCCS Istituto Clinico Humanitas. In Humanitas la sua attività è rivolta principalmente allo studio e alla cura delle malattie autoimmuni e infiammatorie croniche. È membro di varie società scientifiche nazionali e internazionali ed è autore di oltre 300 pubblicazioni. Collabora con rubriche di medicina di quotidiani, periodici, radio e tv nazionali.

i mondi di carta | Carlo Selmi

Teatro San Domenico – Sala Bottesini primo piano

Gaia Freri

Gaia Freri , insegnante di Pilates, laureata in scienze motorie nel 2007 e titolare dello Studio Pilates Relaxation dal 2008.

Il metodo Pilates é un programma di allenamento fisico e mentale che, attraverso l’allungamento, la flessibilità e la tonificazione, aiuta a mantenere una corretta postura e un’allineamento armonioso della colonna vertebrale.
Ciò é frutto di una vita dedicata all’osservazione del corpo umano e del suo funzionamento naturale.

i mondi di carta | Gaia Freri

Domenica 11 Ottobre 2020

Ercole ai giorni nostri

Alessandro Bosio ci tiene in forma con esercizi e coinvolgimento.

Il mercato austroungarico si animerà con una dimostrazione sportiva  e una sorpresa inedita….

Diversi atleti di livello nazionale racconteranno la loro esperienza legata allo sport e all’allenamento, coinvolgendo il pubblico nell’utilizzo di alcuni attrezzi ginnici, con adeguato accompagnamento musicale.

i mondi di carta | Ercole ai giorni nostri

Mercato Austroungarico

Eleonora Petrò

“Nata e cresciuta a Crema, sono una consulente di immagine e style coach.  Dopo una formazione artistica-umanistica e una carriera di alcuni anni come responsabile della comunicazione, ho capito quanto sia importante anche il linguaggio non verbale che viene trasmesso attraverso le immagini e, quindi, anche attraverso il proprio stile; così, ho deciso di intraprendere la carriera di consulente di immagine per insegnare alle donne che si rivolgono a me come (ri)vedersi belle attraverso gli abiti e i colori giusti e, soprattutto, attraverso la capacità di amare il proprio corpo per come è.  Offro servizi personalizzati anche a portata di smartphone, tramite consulenze online mirate ed individuali e insegno alle donne come valorizzare i propri punti di forza, a sviluppare le capacità di personal branding e ad usare i vestiti come strumenti per la loro bellezza.”

i mondi di carta | Eleonora Petrò

Domenica 11 Ottobre 2020

L’attesa e la speranza

Incontro con Paola Villani – medico di base – medico chirurgo – osteopata – insignita del Young Investigator Award, animalista, collaboratrice per studi pubblicati su riviste internazionali.
Conversazione con Rosalba Torretta

i mondi di carta | L’attesa e la speranza

Chiostri del San Domenico

Ferruccio De Bortoli

Milano, 1953. Laurea in Giurisprudenza. Giornalista professionista dal 1975. Ha diretto due volte il Corriere della Sera, dal 1997 al 2003 e dal 2009 al 2015. E il Sole-24 Ore dal 2005 al 2009. E’ stato editorialista della Stampa. Nel 2003-2004 ha ricoperto l’incarico di amministratore delegato della Rcs Libri e presidente di Flammarion e Casterman. E’ stato, inoltre, Vice Presidente dell’Aie, l’associazione italiana degli editori e membro dei consigli di Adelphi, Skira e Marsilio. Consigliere indipendente di Ras, Presidente della fondazione teatro Franco Parenti e consigliere dell’Associazione Amici del Poldi Pezzoli.

Attualmente è Presidente di Associazione Vidas, da maggio 2015 della casa editrice Longanesi da febbario 2020 Vice Presidente della Società Dante Alighieri e Presidente Advisory Board IAB Italia.

È membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Bambin Gesù di Roma, della Fondazione Paolo Grassi, della Fondazione Pesenti, della Fondazione Renato Giunti, della Fondazione Culturale Ambrosianeum, membro dell’Aspen Institute Italia, dell’Advisory Board dell’Osservatorio Permanente Giovani Editori, dell’Advisory Group di Spencer Stuart Italia e dell’Advisory Board Assolombarda.

Scrive per il Corriere del Ticino e per il Corriere della Sera.

i mondi di carta | Ferruccio De Bortoli

Domenica 11 Ottobre 2020

La ricercatrice cremasca “crea mondi”

Agata Marta Soccini – Docente e ricercatrice in informatica all’Università di Torino, lavora a sistemi di realtà virtuale per aiutare persone con lesioni cerebrali. Il suo background include un dottorato in Giappone nei laboratori del National Institute of Informatics, applicazioni in realtà virtuale per l’esplorazione spaziale, effetti speciali per i film a Hollywood. I suoi lavori non solo sono pubblicati su riviste scientifiche internazionali, ma anche esposti in musei tra cui la GAM di Torino e la Fondazione Prada.
Intervista a cura di Walter Bruno
i mondi di carta | La ricercatrice cremasca “crea mondi”

Teatro San Domenico

Andrée Ruth Shammah

La storia artistica di Andrée Ruth Shammah nasce al Piccolo Teatro di Milano con Giorgio Strehler e Paolo Grassi, ma si concretizza con l’apertura del Salone Pier Lombardo, oggi Teatro Franco Parenti, fondato nel 1972 insieme ad altri artisti ed intellettuali come Franco Parenti, Giovanni Testori, Dante Isella e Gian Maurizio Fercioni.
Dal 1989 è responsabile unica della Cooperativa Teatro Franco Parenti, riferimento culturale per la città di Milano; non solo un luogo di spettacolo, ma un punto di incontro e confronto che ha accolto, tra gli altri, artisti come Peter Brook, Robert Wilson, Patrice Chéreau, Eduardo De Filippo.
Direttrice artistica, animatrice, organizzatrice; il suo lavoro è costantemente attento a salvaguardare il livello qualitativo e la coerenza culturale che sta alle origini della nascita del Teatro.
Regista e artista a tutto tondo oltre che imprenditrice, nel corso della sua lunga carriera ha firmato oltre cento regie teatrali (molte delle quali ormai nella storia del teatro italiano) dirigendo, tra gli altri artisti come Franco Parenti, Isabella Ferrari, Antonio Albanese, Gioele Dix, Carlo Cecchi.
Ha esordito, giovanissima, con la Trilogia di Giovanni Testori Ambleto / Macbetto / Edipus; spettacoli capaci di portare interessanti innovazioni nel teatro italiano degli anni Settanta, non solo per la qualità dei testi, ma anche per l’originalità delle messinscene, attente a prediligere spazi differenti rispetto a quelli del palcoscenico tradizionale.
La sua potenza creatrice non nasce dalla corazza di una preparazione tecnica indossata per soddisfare un ruolo ma si espande verso l’esterno e accende quella miccia che, collegando testa e cuore, impasta quanto pare distante ed estraneo, dando vita costantemente a qualcosa di nuovo e di bello – Susanna Garavaglia.
L’utilizzo non tradizionale dello spazio teatrale è diventato nel tempo una caratteristica delle sue regie, che ha proposto ed approfondito in spettacoli come Il Maggiore Barbara di G.B. Shaw, Il bosco di notte di Gaetano Sansone, La doppia incostanza di Marivaux, Timone d’Atene; spettacoli di grande forza e sperimentazione. Esempi di teatro aperto e libero da rigide impostazioni manieristiche.
Con una sensibilità contemporanea, Andrée Ruth Shammah restituisce umanità, emozione e universalità a testi come Io, l’erede di Eduardo De Filippo, Eracle di Euripide con Franco Branciaroli, L’amante di Pinter con Luca De Filippo e Anna Galiena.
Sempre fedele al proprio particolare stile e al proprio credo inventivo: quello di una realtà vissuta a contatto col mondo della fantasia e della favola, dà vita alle regie de I Cavalieri di Re Arthur, Peter Pan, Ondine, La vita, il sogno e in La ricerca del Graal.
Non ha però smesso di investire su testi di autori contemporanei, poco conosciuti e poco rappresentati, scelti per qualità e capacità di indagare la nostra identità individuale e collettiva. Temi scottanti e vivi come quelli del potere, della vecchiaia e dell’abuso sono restituiti al pubblico con intelligenza e sensibilità, in spettacoli come Una notte in Tunisia di Vitaliano Trevisan con Alessandro Haber, Esequie solenni di Antonio Tarantino con Ivana Monti, Le cose sottili nell’aria di Massimo Sgorbani.
Unanime è stato il successo di critica e di pubblico per Antonio e Cleopatra alle corse di Roberto Cavosi, premio Speciale della Giuria Riccione 2007 e finalista nella terna dei premi Eti Oscar del Teatro 2009.
I suoi lavori più recenti spaziano dalla rielaborazione personale e contemporanea di classici come Una Casa di bambola di Henrik Ibsen con Filippo Timi, Il Malato Immaginario di Molière con Gioele Dix, a spettacoli per loro natura molto meno “classici” ma di grande valore e fascino come Memorie di Adriana, con Adriana Asti e Cita a ciegas del drammaturgo argentino Mario Diament, I Promessi sposi alla prova di Giovanni Testori  con Luca Lazzareschi e Laura Marinoni, tutti accompagnati da un grande successo di pubblico e critica.
La sua ultima regia Coltelli nelle galline, dal potente testo di David Harrower, ha debuttato al Napoli Teatro Festival il 29 giugno 2019, in scena anche al Festival dei 2Mondi di Spoleto dal 5 al 14 luglio 2019.
Ha firmato inoltre la regia di progetti teatrali in video per la Rai e diverse regie liriche, due delle quali, Varieté di Kagel e L’Elisir d’amore di Donizetti, per il Teatro alla Scala di Milano.
Va inoltre riconosciuta all’artista milanese la capacità di trasformare ogni angolo dello spazio in cui lavora, crea, si esprime, condividendo con il pubblico ogni suo respiro creativo. Basti pensare all’ex piscina Caimi trasformata nei Bagni Misteriosi. Un progetto unico in Italia, che mira ad integrare cultura e benessere attraverso il ricongiungimento degli spazi del Teatro Franco Parenti con quelli adiacenti del centro: oltre 15.000 metri quadrati di spazio pubblico recuperato e restituito alla cittadinanza, dove arti sceniche e performative, attività sportive e ludiche si stimolano e si contaminano a vicenda.
Nel 2013 festeggia i 40 anni di carriera, ricevendo un doppio riconoscimento per la migliore Direzione Artistica e la migliore Programmazione/Produzione del Premio Franco Enriquez, assegnato dall’omonimo Centro di Studi drammaturgici Internazionale.
Tra i numerosi riconoscimenti che le sono stati conferiti si ricordano il Montblanc de la Culture Arts Patronage Award nel 2011, Premio della Critica “Paolo Emilio Poesio” 2015 dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro, Premio “Mela d’oro” Marisa Bellisario nel 2016.
Il 14 luglio 2019 è stata nominata, dal Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron, Chevalier de la Légion d’honneur.
Per la sua irrequietezza intellettuale, per il suo mettere in discussione tutto, che, a volte, diventa approccio creativo e metodo di ricerca nei suoi progetti artistici e nelle sue regie, Andrée Ruth Shammah indubbiamente occupa un posto unico nel panorama teatrale italiano.

i mondi di carta | Andrée Ruth Shammah

Domenica 11 Ottobre 2020

Dietro il sipario

Incontro con Andrée Ruth Shammah – Regista Teatrale, Direttrice artistica, anima del teatro Franco Parenti di Milano, firme prestigiose su spettacoli con Giovanni Testori, Isabella Ferrari, Antonio Albanese, Gioele Dix, Carlo Cecchi, ha collaborato agli esordi con Giorgio Strehler e Paolo Grassi, ha accolto artisti come Peter Brook, Robert Wilson, Patrice Chereau, Eduardo De Filippo.
Intervista a cura di Antonio Bozzo

i mondi di carta | Dietro il sipario

Agata Soccini

i mondi di carta | Agata Soccini

Domenica 11 Ottobre 2020

Quel filo d’olio che unisce l’italia

Scopriamo alcuni oli d’oliva tipici delle Regioni italiane. Degustazione a cura di Annalisa Andreini Food Blogger e Maria Paola Gabusi, Panel Leader del Leone d’Oro.
Prenotazione obbligatoria a info@imondidicarta.it
Ingresso: 5,00 euro

i mondi di carta | Quel filo d’olio che unisce l’italia

Novensemble Orchestra

Nato a Bologna nel 2014, da un’idea di alcuni membri dell’Orchestra Senzaspine, Novensemble è un gruppo di giovani musicisti che organizza concerti ed eventi di musica dal vivo spaziando tra un ampio repertorio: brani di musica classica eseguita con arrangiamenti per l’ensemble, colonne sonore, musica da intrattenimento, musica pop e rock.
Novensemble si pone come obiettivo quello di spaziare nei diversi generi musicali, mantenendo come base solida un organico composto da strumenti “classici”: violino, viola, violoncello, contrabbasso, pianoforte, organo e, nella sezione fiati, oboe, flauto e clarinetto. La presenza della cantante rende questo gruppo più completo e aperto ai diversi generi musicali che propone.

Eva Macaggi è un soprano lirico-leggero nata in provincia di Genova ma da anni domiciliata a Bologna. Ha studiato presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna prima con M° Anna di Gennaro e successivamente con M° Sonia Corsini. Si è laureata con lode in Musicologia presso l’Università di Bologna. Ha avuto occasionedi studiare con M°Monica Bacelli, M° Jenet Perry e M° Maurizio Arena.
Partecipa allo Stage per l’edizione del 2014 di LTL Opera Studio “Barbiere di Siviglia” presso il Teatro del Giglio di Lucca. Nell’ambito dell’80° Maggio Musicale Fiorentino, nell’aprile 2017 si esibisce nella Sala dei Cinquecento a Firenze diretta dal M°Domenico Pierini e accompagnata dai solisti del Maggio Musicale Fiorentino. Si è esibita al Teatro Comunale di Bologna, Teatro dell’Antoniano di Bologna (per la rassegna Bologna Festival), Teatro Duse di Bologna, Teatro Metastasio di Prato, Teatro Comunale di Pinerolo, Teatro Comunale di Selve di Vigone, Teatro Borgatti di Cento, Teatro Testoni di Porretta Terme, Teatro Comunale di Gambettola, Teatro Comunale di Nogara, Teatro Comunale di Orvieto, Torri dell’Acqua di Budrio e presso Gibellina per il Festival Orestiadi di Gibellina.
Con il Coro da Camera del Collegium Musicum di Bologna, nel novembre 2011, è Soprano solista durante la première dell’opera La Vera storia del Va pensiero del M° Azio Corghi commissionatagli dall’Accademia Filarmonica di Bologna. Nell’ottobre 2015 è Soprano Solista per la première della Sinfonia per soli, coro e orchestra The Alma Mater del M°Ezio Bosso, commissionata dall’Università di Bologna.
Come solista ha eseguito i Chichester Psalms di Bernstein,  Mass per soli coro e orchestra di  Stravinskij, Te deum di Charpentier, Vesperae solennes de confessore e Cantata per Soprano, Coro e Orchestra KV429 di Mozart, Stabat Mater di Pergolesi, L’Oratorio di Natale e la Passione Secondo Giovanni di Bach, A Midsummer Night’s Dream e Hymne – Hör mein bitten di Mendelsshon, Fantasia Corale di Beethoven, Divertimento in quattro esercizi di Dallapiccola.
Ha debuttato il ruolo di Adina in Elisir d’Amore di Donizetti, Zerlina in Don Giovanni di Mozart, Bastienne in Bastian und Bastienne di Mozart, Oscar in Un balloin maschera di Verdi, Ninetta in La Gazza ladra di Rossini, Berta in Il Barbiere di Siviglia di Rossini, L’Angelo in La Resurrezione di Handel, Lesbina in Il filosofo e Lesbina di Lorenzo Gibelli, Fortunata in Satyricon di Bruno Maderna, Rad nell’oratorio barocco Il Diluvio Universale di Michelangelo Falvetti, Poppea e Sam’s Wife nell’opera Noye’s Fludde di Benjamin Britten diretta dal M°Jonathan Webb. A maggio 2017 debutta Pamina nel Flauto Magico di Mozart per un progetto del Conservatorio G.B. Martini di Bologna. A dicembre 2015 si è esibita all’Ateneo Veneto per la rassegna contemporanea organizzata dal Teatro La Fenice di Venezia eseguendo brani di Berio con l’ottettovocale Zero Vocal Ensemble. Sempre con l’ottetto vocale Zero Vocal Ensemble ha eseguito in prima assoluta alcuni brani del compositore veneziano Claudio Ambrosini durante la stagione 2016 di MICO Musica Insieme Contemporanea. Per la stagione 2017 di MICO Musica Insieme Contemporanea Zero Vocal Ensemble ha eseguito Europeas 3 di Berio.

i mondi di carta | Novensemble Orchestra

Domenica 11 Ottobre 2020

Il futuro che ci aspetta

Il futuro che ci aspetta

L’eredità di una stagione difficile che ha lasciato profonde ferite nel nostro Paese e le sfide che ci attendono sul piano sociale ed economico. Dal mondo del lavoro alla scuola, dalla sanità alla ricerca.

Incontro con Ferruccio De Bortoli, editorialista del Corriere della Sera.

Intervista a cura di Walter Bruno

 

i mondi di carta | Il futuro che ci aspetta

Cara

Anna Cacopardo, in arte CARA, è una giovane artista di 20 anni originaria di Crema. Appassionata di musica sin da bambina, frequenta l’istituto musicale Folcioni di Crema, nelle sezioni canto e pianoforte, e matura uno spiccato interesse per il cantautorato italiano (ascolta artisti come Lucio Dalla e Fabrizio De André) e per il pop internazionale (come Michael Jackson, Jessie Reyez e Twenty one Pilots). Nel 2017 partecipa al Tour Music Fest di Mogol a Roma, dove arriva in semifinale con un suo brano inedito, e all’Area Sanremo Tour 2017, dove si aggiudica il titolo di finalista.
La svolta arriva però due anni dopo, nel 2019, quando CARA pubblica i brani “Mi Serve”, il suo primo singolo con l’etichetta Polydor, e “Mi Serve RMX”, che ha visto la partecipazione di Samuel Heron e si è aggiudicato il Premio LUNEZIA “Iren” per il valore musicale e letterario. CARA ha aperto il suo 2020 con “Le Feste di Pablo”, un singolo che racchiude l’impronta cantautorale dell’artista, in un mix di sonorità pop con influenze d’oltreoceano. Poche settimane dopo il brano viene ripubblicato con la speciale collaborazione di Fedez e ottiene in poche settimane la certificazione di Disco d’Oro con oltre 13 milioni di stream su Spotify e più di 7 milioni di visualizzazioni su YouTube.

i mondi di carta | Cara

Domenica 11 Ottobre 2020

La fine del mondo storto

Un giorno il mondo si sveglia e scopre che sono finiti il petrolio, il carbone e l’energia elettrica. È pieno inverno, soffia un vento ghiacciato e i denti aguzzi del freddo mordono alle caviglie. Gli uomini si guardano l’un l’altro. E ora come faranno? La stagione gelida avanza e non ci sono termosifoni a scaldare, il cibo scarseggia, non c’è nemmeno più luce a illuminare le notti. Le città sono diventate un deserto silenzioso, senza traffico e senza gli schiamazzi e la musica dei locali. Rapidamente gli uomini capiscono che se vogliono arrivare alla fine di quell’inverno di fame e paura, devono guardare indietro, tornare alla sapienza dei nonni che ancora erano in grado di fare le cose con le mani e ascoltavano la natura per cogliere i suoi insegnamenti. Così, mentre un tempo duro e infame si abbatte sul mondo intero e i più deboli iniziano a cadere, quelli che resistono imparano ad accendere fuochi, cacciare gli animali, riconoscere le erbe che nutrono e quelle che guariscono. Resi uguali dalla difficoltà estrema, gli uomini si incammineranno verso la possibilità di un futuro più giusto e pacifico, che arriverà insieme alla tanto attesa primavera. Ma il destino del mondo è incerto, consegnato nelle mani incaute dell’uomo… Mauro Corona ancora una volta stupisce costruendo un romanzo imprevedibile. Un racconto che spaventa, insegna ed emoziona, ma soprattutto lascia senza fiato per la sua implacabile e accorata denuncia di un futuro che ci aspetta.

 

Lo spettacolo è tratto ed ispirato dal libro di Mauro Corona “La fine del mondo storto”.

Con la partecipazione musicale di Dante Borsetto e Giò Bressanelli.

i mondi di carta | La fine del mondo storto

Elisabetta Sgarbi

Elisabetta Sgarbi
Photo copyright: Julian Hargreaves
Elisabetta Sgarbi, dopo una laurea in farmacia, ha iniziato a lavorare nel mondo editoriale, dapprima presso lo Studio Tesi, successivamente in Bompiani, dove è stata ufficio stampa, editor e poi direttore editoriale per oltre 25 anni. Nel 2015 ha lasciato la Bompiani per fondare, assieme ad altri autori ed editori tra cui Mario Andreose ed Eugenio Lio, La nave di Teseo, di cui è Direttore generale e Direttore editoriale. Alla fondazione della nuova casa editrice è legato indissolubilmente il nome di Umberto Eco, che ne ha voluta la nascita con passione e impegno.
Nel 2017 la nave di Teseo ha acquisito la Baldini & Castoldi e Oblomov Edizioni, divenendo un gruppo editoriale indipendente di cui Elisabetta Sgarbi è Direttore generale.
Ha ideato, e da 20 anni ne è Direttore artistico, il Festival La Milanesiana, Letteratura, Cinema e Scienza che presenta e raccoglie attorno ai singoli temi personalità di spicco europee e mondiali del pensiero e dell’arte.
Dal 1999 produce e dirige i suoi lavori cinematografici presentati ai più importanti Festival internazionali, tra cui quelli di Venezia, Torino e Roma. Ha lavorato con attori quali Laura Morante, Toni Servillo, Anna Bonaiuto, Roberto Herlitzka, Lutcka Pockaj, Andrea Renzi, Sabrina Colle, Branko Zavrsan, Elena Radonicich, Adalberto Maria Merli, Ivana Pantaleo, Galatea Ranzi, Michela Cescon, Toni Laudadio, Paolo Graziosi.
Presiede la Fondazione Elisabetta Sgarbi, attiva nel promuovere l’arte e la lettura, oltreché nella produzione e ideazione di incontri e mostre, tra cui “La Collezione Cavallini Sgarbi. Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati. Tesori d’arte per Ferrara” e l’annuale incontro dedicato ad Ariosto che si svolge a Ferrara nel palazzo dove il poeta scrisse la prima edizione dell’Orlando Furioso (1516), Palazzo che ospita i quattro appartamenti di Rina Cavallini ora nella Fondazione Elisabetta Sgarbi.
E’ membro della Fondazione Paulo Coelho, scrittore brasiliano tradotto in oltre 81 lingue, che Elisabetta Sgarbi pubblica da oltre 25 anni.
Per il suo contributo al mondo delle arti e della cultura, Elisabetta Sgarbi è stata insiginita di numerosi premi, tra cui l’Ambrogino d’oro, il Premio Ausperberg, il Premio Vittorio De Sica, il Premio Sulmona e il Premio Pavese.

i mondi di carta | Elisabetta Sgarbi

Sabato 10 Ottobre 2020

La forza dell’intrattenimento

Alessandro Bosio, artista poliedrico, cantante, bodybuilder, incontra i suoi piccoli fans

con l’aiuto e l’accompagnamento musicale di Michela Dell’Olio e lo spettacolo di magia del mago Gigi.

i mondi di carta | La forza dell’intrattenimento

Pierdavide Carone

Pierdavide Carone è un cantautore italiano diventato noto nel 2009, con la partecipazione alla 9° Edizione di Amici di Maria De Filippi, in cui si classifica terzo e vince il premio della critica. Trainato dal singolo “Di Notte” (disco d’oro digitale con oltre 30.000 download), nel 2010 pubblica l’album di debutto “Una Canzone Pop” (Sony Music), certificato multiplatino con oltre 135.000 copie vendute, e vince il premio SIAE come miglior opera prima. Nello stesso anno firma il brano vincitore del Festival di Sanremo 2010 “Per Tutte Le Volte Che”, interpretato da Valerio Scanu ed è autore del brano “Ti Vorrei”, sigla dell’edizione 2010-2011 di Amici di Maria De Filippi. Anticipato dal singolo “La Prima Volta”, nell’autunno del 2010 pubblica il secondo album “Distrattamente” (Sony Music), cui segue l’omonimo Tour. Nel 2011 incide il brano “Volo A Rio”, singolo di lancio dell’album corale dedicato al cartone animato “Rio”, e apre quattro date dell’“Up Patriots to Arms Tour” di Franco Battiato. Nel 2012 partecipa al Festival di Sanremo assieme a Lucio Dalla, classificandosi al quinto posto della categoria Campioni con il brano “Nanì”, cui segue l’uscita dell’album “Nanì E Altri Racconti”, prodotto dallo stesso cantautore bolognese. In estate parte il “Nanì e Altri Racconti In Tour” e scrive ed interpreta “Sulle Ali Del Mondo”, sigla del cartone animato “Le nuove avventure di Peter Pan”. Nel 2016 passa alla It.pop, casa discografica di Alex Britti, col quale scrive e produce il singolo “Sole Per Sempre”, cui segue il Tour. Alla fine del 2017 e per tutto il 2018, prende parte col cantautore Antonio Maggio al “Diamoci del ToUr”. Nello stesso periodo, firma un nuovo contratto discografico con la Artist First di Claudio Ferrante. A dicembre 2018 pubblica insieme ai Dear Jack il brano “Caramelle”, che tratta il delicato tema della pedofilia. L’esclusione del brano dalla 69° edizione del Festival di Sanremo diventa un caso nazionale, generando polemiche da parte di pubblico e critica. “Caramelle” conta ad oggi oltre 6 milioni e mezzo di visualizzazioni su YouTube e 4 milioni di streaming su Spotify. Nel 2019 è in tour con i Dear Jack. Nel 2020 pubblica l’inedito “Forza e Coraggio!”, brano che nasce dall’urgenza del cantautore di parlare di un momento di grande difficoltà che ha segnato la sua vita più recente, costringendolo ad un periodo di silenzio artistico. L’invito del brano alla ripartenza è un messaggio che il cantautore lancia non solo a se stesso ma al Paese intero, ferito, in questo momento storico, dalla profonda crisi sanitaria, economica e sociale.

i mondi di carta | Pierdavide Carone

Sabato 10 Ottobre 2020

La forza della musica, il coraggio della speranza

Incontro con il cantautore Pierdavide Carone. Il suo ultimo singolo dedicato ai medici e infermieri che si sono presi cura dei pazienti Covid, racconta una storia personale tutta da ascoltare. Dall’ inizio di carriera con il programma Amici al Festival di Sanremo accanto a Lucio Dalla. I progetti per il futuro accompagnati dalle note dei suoi brani più famosi.

Intervista a cura di Walter Bruno

i mondi di carta | La forza della musica, il coraggio della speranza

Alessandro Bosio

i mondi di carta | Alessandro Bosio

Sabato 10 Ottobre 2020

L’importanza di chiamarsi Elisabetta

Elisabetta Sgarbi – Editrice, Regista, Direttrice artistica della Milanesiana chiacchera con Antonio Bozzo

i mondi di carta | L’importanza di chiamarsi Elisabetta

Alessandro Gallo

Alessandro Gallo è nato a Napoli nel 1986. È scrittore, attore e regista teatrale. Vive a Bologna e da anni lavora nel campo dell’educazione alla legalità con progetti di teatro civile. Ha pubblicato il romanzo autobiografico Scimmie (2011, Premio Iride, Cava de’ Tirreni 2012), Andrea torna a settembre (2014) e Tutta un’altra storia (2017, Premio Sgarrupato 2018). È coautore insieme a Giulia Di Girolamo del romanzo-inchiesta sulle mafie in Emilia-Romagna Non diamoci pace. Diario di un viaggio (il)legale (2014), e autore nelle antologie La giusta parte (2011), La Via di fuori (2012) e La Grammatica di Nisida (2013, Premio Napoli Cultural 2013). Ha curato l’antologia La parola liberata dalle mafie (2010, menzione speciale Premio Cevenini 2012). Nel 2014 ha ricevuto la Medaglia d’argento al valor civile Premio Carlo La Catena per l’attività editoriale e per il teatro di impegno civile. Nel 2016 ha ricevuto il Carlino d’Oro da QN Il Resto del Carlino per le attività educational al contrasto alle mafie.

i mondi di carta | Alessandro Gallo

Sabato 10 Ottobre 2020

Cara, carissima musica!

La cantautrice Cara, pseudonimo di Anna Cacopardo, racconta il suo percorso nella musica e la collaborazione con Fedez che ha dato vita al brano “Le feste di Pablo”.

Intervista a cura di Rosalba Torretta.

i mondi di carta | Cara, carissima musica!

Ben Pastor

Scrivo di soldati.
È ovvio che non condivido l’opinione di Samuel Johnson, secondo cui il patriottismo è l’ultimo rifugio delle canaglie. Né credo a quel che mi diceva anni fa un intristito collega di docenza universitaria, ovvero che il mondo accademico è il penultimo rifugio delle canaglie. In un modo o nell’altro, a volte contemporaneamente, ho avuto a che fare con questi due mondi tutta la vita. Anni di insegnamento in un college militare hanno quadrato il cerchio, saldando l’anello fra la mia preparazione accademica nell’antichità classica e l’interesse per la vita del guerriero passato e presente.
E parlando di saldature, sono anche una di quelle persone che per vari motivi si trovano sempre e comunque in terra di confine. Sono cresciuta tra due province italiane, più tardi ho vissuto in una regione di frontiera e poi lungo il fiume che separa due Stati americani, l’Illinois e il Missouri. Ho risieduto in quella repubblica di confine per eccellenza che è il Texas, dopodiché è stato il turno dell’Ohio, vecchia porta del West, e quindi del Vermont che guarda il Canada. Quando sono in Italia, abito un pezzo di terra che per mille anni ha rappresentato il confine tra due comuni, province, regioni, stati; e in più si trova sul 45° parallelo.
Mi sembra che questo dimorare sull’intrigante margine fra culture mi racconti meglio di qualsiasi altro dettaglio biografico.
Dall’esterno posso apparire affascinata da dicotomie inconciliabili: guerra e pace, passato e presente, crimine e giustizia, maschio e femmina, potere e mancanza di potere… Ma come è vero per i confini naturali, cioè che esiste sempre una terra di nessuno, mi rendo pienamente conto di tutto ciò che vive e brulica fra due opposti: qui è il succo, la scintilla e il pungiglione abitano qui; ed è qui che come persona, scrittrice e studiosa preferisco passeggiare.

i mondi di carta | Ben Pastor

Sabato 10 Ottobre 2020

Classicamente moderna – Concerto in ricordo dell’amico GIGI MAGNI

serata in ricordo di Gigi Magni

21:00

Un concerto del gruppo Novensemble Orchestra, gruppo di giovani musicisti che spaziano nei diversi generi musicali, mantenendo come base solida un organico composto da strumenti “classici”, per ricordare il nostro amico e socio GIGI MAGNI.

Un modo semplice per ricordare il suo amore per la musica e per la cultura in genere, il suo animo gentile e la sua partecipazione sempre attiva e propositiva tra i soci dei MONDI DI CARTA!

i mondi di carta | Classicamente moderna – Concerto in ricordo dell’amico GIGI MAGNI

Marcello Ginelli

i mondi di carta | Marcello Ginelli

Venerdì 9 Ottobre 2020

Fortissimamente Donna

In tempi di Coronavirus le società si scoprono fragili e impreparate. Per questa ragione la medicina e l’immunologia sono diventate materie di grande interesse pubblico. Come sappiamo, il sistema immunitario è un’orchestra ben coordinata che suona in armonia. Ma uomini e donne suonano lo stesso spartito e rispondono allo stesso modo alle minacce? La risposta è no: uomini e donne soffrono in modo diverso di malattie differenti. Se l’uomo è più forte fisicamente, la donna lo supera nel sistema di difesa. E questo non è un caso. Perché? La donna è protagonista di una complessa e stimolante partitura immunologica che tocca picchi di forza con la gravidanza e al contrario di debolezza con la menopausa. L’autore, con un linguaggio accessibile e chiaro, descrive le peculiarità e i pilastri del sistema immunitario, le caratteristiche di genere e l’enorme “potere” di autoconservazione che la natura attribuisce alla donna. Inoltre approfondisce perché questa forza porti, viceversa, a una maggiore esposizione alle malattie autoimmuni e infiammatorie: una sfida per la ricerca e per la cura, per cui ancora molto si può e si deve fare. Fortissime per natura è un viaggio affascinante nel mondo della medicina di genere e aiuta il lettore e le lettrici a capire come siamo fatti e perché ci ammaliamo (e guariamo) in maniera diversa.

i mondi di carta | Fortissimamente Donna

Cinzia Roncelli

Cinzia Roncelli,  cantante milanese, collabora nella sua lunga carriera con diversi musicisti di grande spessore quali: Giovanni Mazzarino, Steve Swallow, Adam Nussbaum, Dado Moroni, Dino Rubino, Francesco Cafiso, Rosario Bonaccorso, Giuseppe Mirabella, Massimo Minardi, Marco Micheli, Stefano Bagnoli, Riccardo Fioravanti, Antonio Zambrini, Marco Panascia, e molti altri ancora…Nel mese di giugno 2009 viene pubblicato per l’etichetta Philology il suo primo lavoro discografico “My Shining Hour” con la partecipazione di Francesco Cafiso. Nel febbraio 2014, allegato alla prestigiosa rivista Musica Jazz, esce il  progetto discografico “Willow” dedicato alle musiche del grande musicista e compositore Steve Swallow. Giovanni Mazzarino al pianoforte è anche autore degli arrangiamenti; di notevole importanza la presenza di Steve Swallow al basso. A completare la Line Up del disco Dino Rubino alla tromba e Adam Nussbaum alla batteria.
Impegnata da anni nella didattica è direttrice della Jazz Academy Milano.

i mondi di carta | Cinzia Roncelli

Giovedì 8 Ottobre 2020

Siamo Energia: la salute e il potere dell’equilibrio

La dottoressa e scrittrice Maria Giovanna Luini racconta la salute vista dal punto di vista olistico, secondo cui l’essere umano è un armonico connubio di psiche, energia e corpo.

Sarà presente anche Nicoletta Carbone di Radio 24. Giornalista, laureata in scienze politiche con indirizzo sociologico, ha un’intensa esperienza di giornalismo divulgativo e scientifico. Ha collaborato a settimanali, mensili e programmi radiofonici con rubriche di alimentazione, benessere e medicina. Ha curato con medici e nutrizionisti la realizzazione di appuntamenti e corsi su temi relativi allo stile alimentare. Consulente di progetti editoriali per case editrici scientifiche, dal 1999 ha collaborato all’ideazione e alla stesura di testi per il programma Essere e Benessere, di cui è diventata anche conduttrice nel 2005.

La serata è organizzata in collaborazione con Banca Mediolanum.

Il ricavato dell’offerta libera raccolta durante l’evento andrà a favore dell’Associazione Radici Onlus di Crema.
A causa delle restrizioni dovute al Covid-19 l’ingresso alla sala avverrà solo su prenotazione:
DA LUNEDI 28 SETTEMBRE A VENERDI 4 OTTOBRE telefonando allo 0373 86162 o al cellulare 3921248859 dalle 10 alle 12- dalle 14 alle 17 oppure, negli stessi orari, direttamente alla Nuova sede di Banca Mediolanum a Crema in via Matteotti 16/18 (fronte piazza Aldo Moro).
i mondi di carta | Siamo Energia: la salute e il potere dell’equilibrio

Mercoledì 7 Ottobre 2020

Cena di gala – L’Havana incontra Crema

Cena di Gala alla presenza del Console Cubano e del Sindaco di Crema.

La serata sarà l’occasione per ricordare l’impegno degli amici cubani durante il periodo dell’emergenza sanitaria e per gustare alcuni accostamenti anche culinari tra l’Italia e Cuba.

Il ricavato della serata, come per ogni cena dei MONDI DI CARTA, sarà devoluto in beneficienza.

Prenotazione obbligatoria a info@imondidicarta.it
Costo della cena: 80,00 euro

i mondi di carta | Cena di gala – L’Havana incontra Crema

Eventi Continuativi

La Havana – Il Viaggio di una notte

Mostra fotografica

Mostra di splendide immagini di Cuba scattate da Marcello Ginelli in ricordo e onore del team di sanitari intervenuti a Crema per il Coronavirus.

La mostra sarà composta da 28 fotografie a colori 40×50, stampate su carta opaca e incorniciate su legno nero e vetro, senza passpartout.

Le fotografie sono il risultato di un reportage commissionatomi dal Museo/Galleria d’arte “Centro de la imagen” di Città del Messico. Il reportage è un viaggio (dal tramonto all’alba) all’interno de la Havana Vieja, e racconta le atmosfere di una città in decadenza, quasi fosse una grossa cicatrice da nascondere agl’occhi dei turisti. Attraverso le luci al neon dei palazzi, le ombre proiettate dai lampioni, il buio che inghiotte le strade, ma soprattutto grazie ai nativi cubani che si muovono, giocano e lavorano in quelle atmosfere dolci ma surreali, vedremo una Cuba vista da una prospettiva nuova, differente. Su 28 foto solamente una contiene come soggetto un uomo bianco, il quale ricorda un Caronte pronto a traghettare turisti venuti da ogni parte del mondo, in un girone infernale.

La mostra nasce da un progetto in collaborazione con il “Centro de la Imagen”, museo e galleria d’arte di Città del
Messico e racconta per immagini un “viaggio dal tramonto all’alba” per documentare la vita dei cubani che vivono la notte de la Havana, quando i turisti sono già nei loro alberghi a riposare.
Le fotografie esposte a Crema saranno messe in vendita e il ricavato verrà devoluto all’Ospedale Pediatrico di La Havana.

La mostra verrà inaugurata SABATO 3 ottobre alle ore 18.30 presso i chiostri della Fondazione San Domenico e resterà visitabile fino a domenica 18 ottobre secondo i seguenti orari:

da martedì a domenica

dalle 10.00 alle 12.00

dalle 16.00 alle 19.00

La mostra sarà visitabile anche al di fuori di questi orari durante gli appuntamenti della manifestazione.

i mondi di carta | La Havana – Il Viaggio di una notte

Lunedì 5 Ottobre 2020

Ben Pastor incontra giovani scrittori

Premiazione del Concorso di Scrittura 2020 “Io sono te – tu sei me” organizzato dal Franco Agostino Teatro Festival e dal Caffè Letterario di Crema e presentazione dell’ultima opera della scrittrice italo-statunitense Ben Pastor.
Intervista a cura di Paolo Gualandris

i mondi di carta | Ben Pastor incontra giovani scrittori

Sabato 3 Ottobre 2020

Inaugurazione imondidicarta 2020

17:30

Esposizione di una speciale scultura che rievoca la voglia e la necessità di guardare oltre, superando il momento difficile che abbiamo affrontato negli ultimi mesi.

Scopertura dell’opera d’arte alla presenza delle autorità e della Banda Giuseppe Verdi di Ombriano.

i mondi di carta | Inaugurazione imondidicarta 2020

Sabato 3 Ottobre 2020

So in Love – concerto Jazz

tributo alla musica di Cole Porter

Cinzia Roncelli (voce) e Giovanni Mazzarino (pianoforte) propongono “So in Love”, un progetto dedicato alla musica del grande compositore americano Cole Porter, considerato uno dei cinque grandi padri del musical americano (insieme a George Gershwin, Irving Berlin, Jerome Kern e la coppia Rodgers&Hart). Il repertorio, una selezione dei classici più amati di tutta la sua opera (e il brano “So in Love” è uno fra questi),  è stato selezionato e arrangiato dal pianista e compositore Giovanni Mazzarino, già direttore artistico del Crema Jazz Art Festival, che con Cinzia Roncelli collabora da alcuni anni e ha realizzato già due album: My Shining Hour, uscito nel 2009 e il più recente Willow: a Jazz Suite, uscito per la Jazzy Records in allegato alla rivista più longeva del Jazz Italiano, Musica Jazz.

i mondi di carta | So in Love – concerto Jazz

Edizione 2020

Maria Giovanna Gatti Luini

Maria Giovanna Luini (pseudonimo di Giovanna Maria Gatti) è nata nel 1970 ed è scrittrice, saggista, consulente di sceneggiatura, chirurgo senologo e medico olistico.

I suoi libri più recente è “Il Grande Lucernario – La lezione di Umberto Veronesi e la nuova via per la cura” (2018 Mondadori) “I Tarocchi ti raccontano” (2019 Tre60), preceduti dal romanzo “La luce che brilla sui tetti” (TEA 2016). Ad aprile 2019 in uscita “I Tarocchi ti raccontano”, edizioni Tre60.

La consulenza di sceneggiatura più recente è per Ferzan Ozpetek nel film “Allacciate le cinture” (2014).

Specialista Chirurgia Generale (e in Radioterapia) con un Master Universitario in Chirurgia Senologica e iscritta alla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia di Riza Psicosomatica, da ventiquattro anni collabora con l’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano, dove per sedici anni è stata l’assistente medico personale del Direttore Scientifico (Umberto Veronesi). Con Umberto Veronesi ha scritto alcuni libri: tra i saggi a quattro mani il più recente è “Il mio mondo è donna”, Mondadori (2015).

E’ medico di medicina integrata presso il Centro medico Metis di Milano e nel Centro Chiragarula di Crema, ricercatrice di medicina orientale, Grand Master Reiki e operatore abilitato theReconnection e Reconnective Healing.

Ha un sito internet personale (www.mariagiovannaluini.it) e un sito di medicina integrata (https://terapieolistiche.online/).

Facebook: MariaGiovanna Luini (pagine personali e pubbliche).

i mondi di carta | Maria Giovanna Gatti Luini

Edizione 2020

Giovanni Mazzarino

Giovanni Mazzarino, pianista e compositore, suona e si occupa di Musica Jazz dal 1980. Ha collaborato e inciso con musicisti del calibro di: Enzo Randisi, Gianni Basso, Franco Cerri, Massimo Urbani, Flavio Boltro, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Francesco Cafiso, Mark Murphy, Steve Swallow, Tom Harrell, Randy Brecker, Steve Grossmann, Bob Mintzer, Lester Bowie, Jimmy Cobb, Kurt Rosenwinkel… e tanti altri ancora. Nel 2002 si è classificato al 1° posto come “Miglior nuovo talento italiano” per il Referendum Top Jazz indetto dalla rivista specializzata Musica Jazz e, nel 2009 tra i primi tre pianisti italiani assieme a Stefano Bollani e Dado Moroni. Ha inciso a suo nome 20 album. Attualmente oltre alla attività concertistica alterna un’intensa attività didattica: è docente di “Tecniche di Improvvisazione Musicale” e coordinatore del Dipartimento di Musica Jazz presso il Conservatorio Arcangelo Corelli di Messina, la sua città natale. Si è esibito nei più importanti Festival italiani e stranieri suonando in diversi continenti, in luoghi prestigiosi e per le più importanti organizzazioni concertistiche. Dal 2015 è direttore artistico del Crema Jazz Art Festival.

i mondi di carta | Giovanni Mazzarino

Edizione 2020

Paola Villani

Nata a Fano nel 1965, si è laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1989. Ha conseguito presso lo stesso Ateneo la specialità di Farmacologia Clinica, collaborando a svariati lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali. Ha conseguito nel 1992 il riconoscimento di “Young Investigator Award” della Società Italiana di Osteoporosi. Dallo stesso anno ha deciso di assecondare le proprie inclinazioni cliniche praticando l’attività di Medico di Famiglia a Crema. E’ ideatore e Responsabile Sanitario del Centro Medico Pediatrico a Crema. Animalista, ama la creatività in tutte le sue espressioni artistiche.

i mondi di carta | Paola Villani

Consulenze gratuite - Chiostri del Teatro San Domenico
dalle 10 alle 17

Domenica 11 Ottobre 2020

GIAMBI – PARRUCCHIERE A ORZINUOVI

Consulente per la cura e la salute del capello.

Giambi durante le singole consulenze si concentrerà sull’importanza nell’utilizzare la microcamera per riuscire a capire le varie anomalie cutanee e non solo!

Vi fornirà consigli per un migliore trattamento di igienizzazione con prodotti specifici, per far sì che la cute respiri togliendo impurità, sebo e altro.

 

Collaborando con aziende di prodotti ha la fortuna di conoscere colleghi di tutta Italia facendo giornate di consulenza tricologica cute e capello nei loro negozi, utilizzando macchinari molto all’avanguardia (innovativi ) come la microcamera con ottiche molto speciali e infine con “stymula” che ci aiuta moltissimo nei trattamenti cutanei.

Domenica 11 Ottobre 2020

Gaia Freri – PILATES

Ricorda com’era il tuo corpo
Ripensa a come é cambiato
Ricomincia da te stesso per ritrovare l’equilibrio tra corpo e mente
Il metodo Pilates é un programma di allenamento fisico e mentale che, attraverso l’allungamento, la flessibilità e la tonificazione, aiuta a mantenere una corretta postura e un’allineamento armonioso della colonna vertebrale.
Ciò é frutto di una vita dedicata all’osservazione del corpo umano e del suo funzionamento naturale.

Domenica 11 Ottobre 2020

Eleonora Petrò – Consulente d’immagine

“Armocromia: scopri a quale stagione appartieni! – Analisi del colore gratuita per scoprire quali cromie utilizzare, nei vestiti e nel make-up, per valorizzare la tua immagine.”
Dopo una formazione artistica-umanistica e una carriera di alcuni anni come responsabile della comunicazione, ho capito quanto sia importante anche il linguaggio non verbale che viene trasmesso attraverso le immagini e, quindi, anche attraverso il proprio stile; così, ho deciso di intraprendere la carriera di consulente di immagine per insegnare alle donne che si rivolgono a me come (ri)vedersi belle attraverso gli abiti e i colori giusti e, soprattutto, attraverso la capacità di amare il proprio corpo per come è. Offro servizi personalizzati anche a portata di smartphone, tramite consulenze online mirate ed individuali e insegno alle donne come valorizzare i propri punti di forza, a sviluppare le capacità di personal branding e ad usare i vestiti come strumenti per la loro bellezza.”
L’intervento si svolgerà nel seguente modo:
breve compilazione di un questionario per determinare il sottotono (caldo o freddo)
analisi del volto ed utilizzo di drappi colorati (purtroppo “a distanza”, per evitare ogni tipo di contatto tra i tessuti, non igienizzabili ogni volta, e le persone)
restituzione del risultato e consegna della palette di colori consigliata per ogni stagione.

Domenica 11 Ottobre 2020

Silvia Mecca e Angelo Cattaneo – YOGA DELLA RISATA

“Non c’è niente da ridere!”
In un momento storico così particolare, dove la paura è stata la nota di fondo per tanti mesi, che cosa c’è da ridere?
La filosofia dello Yoga della Risata va all’essenza di questa domanda, per insegnarci come generare una risata di cuore quando non c’è niente di cui ridere. La risata attiva la biochimica del corpo, sprigionando il così detto cocktail degli ormoni della felicità. Per questo è un’alleata preziosa nelle nostre giornate ed è una terapia complementare,utilizzata in moltissimi ambiti clinici.
Saremo felici di accompagnarti a risvegliare il potere della tua risata. Porta il sorriso, al resto pensiamo noi!
La sessione pratica sarà preceduta da una spiegazione teorica, per poter comprendere al meglio l’esperienza.
E’ richiesto il proprio tappetino personale.
Giovedì
1
Luglio 2021
guarda gli eventi
Venerdì
2
Luglio 2021
guarda gli eventi
Sabato
3
Luglio 2021
guarda gli eventi
Domenica
4
Luglio 2021
guarda gli eventi

PATROCINI

sponsor tecnici